L’erba artificiale per il tennis

Tennis ed erba artificiale: una combinazione vincente

I circoli di tennis scelgono sempre più frequentemente l’erba artificiale per loro campi. I vantaggi sono evidenti: in confronto alla terra battuta o all’erba naturale, l’erba artificiale richiede certamente meno manutenzione. Non impone la pulizia del campo dopo ogni partita, è più resistente all’usura, non sporca e, di conseguenza, è estremamente facile da gestire.

Prorogare la stagione tennistica

Un vantaggio interessante dei campi da tennis in erba artificiale è quello di avere delle ottime proprietà drenanti. Dopo un temporale i campi da tennis in erba artificiale sono immediatamente pronti per disputare una partita. Indipendentemente dalla frequenza di gioco, essi, grazie alla buona permeabilità, rimangono in buono stato molto più a lungo. Ne consegue che la stagione all’aperto viene prorogata e le partite non devono essere più sospese a causa delle cattive condizioni del campo. Dettagli non trascurabili per i tennis club che hanno un intenso calendario di incontri.

Erba artificiale e terra battuta a confronto

La terra battuta costituisce ancora uno dei materiali più diffusi per i fondi dei campi da tennis. La sensazione di gioco dei campi da tennis in erba artificiale vi si avvicina moltissimo j.  Inoltre, l’erba artificiale offre una buona aderenza per i movimenti rapidi e il far scivolare la palla non rappresenta un problema. Esistono svariate qualità di erba artificiale per il tennis, ciascuna con delle proprietà specifiche. Inoltre, su un campo da tennis in erba artificiale è possibile giocare tutto l’anno, a differenza di un campo in terra battuta che subisce le avversità del clima.

 
Volete farVi ispirare da alcuni progetti per il tennis? Cliccate qui (Inglese)

Contattaci