Erba artificiale per il rugby

Il rugby mette il campo alla prova

Con due squadre da 15 elementi, un campo da rugby è sottoposto a intense sollecitazioni e ha vita dura. Ciò nonostante l’erba naturale resta generalmente la prima scelta dei giocatori di rugby poichè esalta le sensazioni di gioco. Problemi tipici di queste superfici, quali pozze di fango e zone prive di erba, possono influenzare negativamente la qualità del campo e del gioco. Per la squadra, di conseguenza, un campo in erba naturale inutilizzabile non è un buon affare.

L’erba artificiale sostiene la tecnica di gioco

Una volta acquisita la padronanza delle regole del tries, scrums, line-outs e knock-ons, si nota l’enorme importanza della tecnica e della tattica. L’erba artificiale offre l’opportunità ideale di affinare e migliorare la tecnica del rugby. In effetti le fibre artificiali conservano in tutte le condizioni atmosferiche le stesse proprietà di gioco, per cui i giocatori di rugby possono fare affidamento sulla qualità del campo. Questo materiale e gli altri prodotti usati per il riempimento, non irritano la pelle e sono delicati per le articolazioni.

Disputare una partita o annullarla

Le squadre che utilizzano un campo in erba naturale devono sospendere regolarmente le partite al fine di mantenere il campo in buone condizioni. Una scelta difficile che con un’attrezzatura in erba artificiale non dovrà più essere presa. Se però non volete rinunciare all’odore e alle sensazioni di gioco dell’erba naturale, allora potete sempre scegliere l’erba artificiale abbinata all’erba naturale

Volete farVi ispirare da alcuni progetti per il rugby? Cliccate qui (Inglese).

Contattaci